Mastoplastica via Ascellare

COS'È LA MASTOPLASTICA ADDITIVA VIA ASCELLARE

La mastoplastica additiva via ascellare consiste nell’inserimento delle protesi tramite una piccola incisione realizzata sotto le ascelle: il chirurgo ricava la via d’accesso con un’incisione di circa 4 cm, scolla i tessuti ed inserisce le protesi. È una tecnica che lascia cicatrici lontane dal seno, per cui molto ben nascoste, lasciando una mammella libera da ogni cicatrice. Questo intervento può anche essere fatto in endoscopia. Dalla stessa incisione il chirurgo entra con strumenti sottili e lunghi e scolla i tessuti. Con una mini telecamera segue l’intervento e opera guardando un video. Il vantaggio della visione diretta permette un’esecuzione molto più precisa degli scollamenti ed un migliore controllo della coagulazione. L’accesso ascellare è sicuramente tra gli interventi più delicati di mastoplastica additiva, ma l’esperienza del Dr. Pier Luigi Canta rende questo intervento sicuro ed esangue, anche grazie all’ausilio del video-endoscopio.

LA CONSULENZA

Il primo consulto è una tappa fondamentale per l’esecuzione di un intervento di mastoplastica additiva via ascellare a Napoli: è la sede in cui la paziente rivolgerà al medico tutte le domande del caso e fugare ogni dubbio o perplessità ed il chirurgo ascolterà i desideri della sua paziente per garantirle il miglior risultato estetico, associato alle condizioni fisiche della persona con le reali esigenze. Il desiderio di non avere cicatrici sul seno è il motivo principale che conduce la maggioranza delle pazienti  alla scelta di approcciare a questo tipo di chirurgia. Se la paziente esprime il desiderio di non avere cicatrici direttamente al seno, se essa presenta una cattiva cicatrizzazione, se il seno della paziente non si presenta asimmetrico, o lievemente asimmetrico, ed ha una buona posizione del complesso areola-capezzolo, allora la mastoplastica additiva via ascellare è la soluzione giusta. Sempre in consulenza il chirurgo valuterà il grado di elasticità della pelle della paziente, lo spessore della sua cute, il grado di rilassatezza e di ipoplasia delle mammelle, e consiglierà alla paziente il miglior modo di intervento.

LE PROTESI

Per questo tipo di intervento, possono essere utilizzate protesi, preferibilmente testurizzate, di basso, medio ed alto profilo, in base alle caratteristiche fisiche di ogni paziente.

L’INTERVENTO

L’intervento di mastoplastica additiva via ascellare a Napoli viene eseguito in regime di day hospital con anestesia generale oppure locale con sedazione, con dimissioni prevalentemente in giornata. I farmaci attuali, difatti, permettono un risveglio postoperatorio più sicuro e la terapia da seguire consentirà un netto recupero in tempi brevi. Ovviamente, è questa la fase in cui è molto importante la preparazione e l'esperienza del chirurgo plastico, in quanto le cicatrici che si formeranno nel periodio di guarigione dipenderanno proprio dall’incisione che il chirurgo effettuerà in questa fase.

L’INCISIONE

L’incisione ha una lunghezza media che varia dai 3 ai 5 cm: più corte e sottili saranno le incisioni, più impercettibili saranno le cicatrici. Appena terminata la collocazione delle protesi, il chirurgo procede con il praticare delle suture interne riassorbibili e delle suture esterne per chiudere l'incisione ascellare. Le cicatrici si presenteranno rosse nell'immediato post operatorio ma, col tempo, assumeranno la stessa colorazione della cute, mimetizzandosi completamente con la stessa. La paziente avrà così un seno “pulito” da qualsiasi segno, taglio o cicatrice, che lasci presagire un intervento di chirurgia estetica.

LA POSIZIONE

Una volta creata la tasca che consentirà l’accesso per le protesi, esse potranno essere inserite sia sul piano sottoghiangolare, sia sottomuscolare, sempre a seconda delle caratteristiche anatomiche della paziente.

IL POSTOPERATORIO

Al termine della chirurgia di mastoplastica additiva via ascellare a Napoli, il chirurgo procede alla medicazione del seno mediante un bendaggio compressivo utile a mantenere le protesi nella loro posizione e proteggere il seno fino al primo controllo. Il bendaggio, infatti, verrà rimosso proprio al primo controllo e la paziente dovrà opportunamente indossare un reggiseno sportivo contenitivo rigorosamente senza ferretto per il mese successivo all’intervento. Generalmente, il postoperatorio di una mastoplastica additiva via ascellare consente un’agevole recupero. È consigliato un vigoroso massaggio postoperatorio per i primi due mesi ed una quotidiana autopalpazione per i successivi 4 mesi. È un intervento che lascia le pazienti sempre più che soddisfatte del risultato: l’assenza delle cicatrici in regione mammaria è un traguardo importante per le pazienti e la cicatrice ascellare diventa impercettibile in 12 mesi, confondendosi completamente con le altre pieghe ascellari.  Nell’immediato post intervento di mastoplastica additiva via ascellare normalissimo accusare stanchezza, soprattutto a causa dell'anestesia e dello stress a cui il fisico è stato sottoposto. 

GLI INCONVENIENTI

La mastoplastica additiva via ascellare è una delle tecniche maggiormente difficili da eseguire, per questo il numero di chirurghi che la praticano è davvero ridotto. Solo un medico specializzato in chirurgia plastica, dall’elevata e comprovata esperienza e conoscenza della tecnica, è in grado di eseguirla correttamente. L’adozione della strumentazione endoscopica ha notevolmente migliorato la condizione di lavoro del medico: ora la visibilità del campo operatorio non è più limitata ed il chirurgo può controllare perfettamente il sanguinamento grazie alla telecamerina che viene introdotta via endoscopica. Oltre ciò, ilDr. Pier Luigi Canta,mastoplastica additivavia ascellare Napoli, ricorda a tutte le pazienti che i rischi che possono presentarsi in questo tipo di intervento chirurgico sono più o meno i rischi generici comuni a tutti gli interventi chirurgici: può sopraggiungere un ematoma, così come una contrattura capsulare, che solitamente vengono risolti a stretto giro, a volte invece costringono la paziente ad un nuovo intervento. Attenersi scrupolosamente a tutte le indicazioni fornite dal chirurgo aiuterà certamente la paziente a vivere un sereno postoperatorio e diminuirà considerevolmente il rischio di eventuali complicanze.



Indirizzi

Sede

80014 - Giugliano In Campania (NA) Campania
Via Aniello Palumbo, 31
Distanza dal centro: 0,41 Km
Telefono: 0815066560
Partita IVA: 05048681216
Responsabile trattamento dati: Canta Luigi
Email: segreteria@pierluigicanta.it


Info contatto
Referente
Canta Luigi
Telefono
0815066560
Cellulare
3441337258
Mail
segreteria@pierluigicanta.it
Web
http://www.pierluigicanta.it